+39 0881 685130
Pro Kennex Kinetic Q 15 310g. (2015) Spedito gratis in 24 ore
 
EUR 138,00 EUR 230.00   -40%
Lo hai trovato ad un prezzo inferiore? Faccelo sapere

Misura manico
  • L4


Cod: CO-14625 Mod: Pro Kennex Kinetic Q 15 310g. (2015)
Headsize: 105 Peso: 310 Balance: 31.0

NOVITA' IN CASA PRO KENNEX

Il nuovo brevetto kinetic Q apre una nuova frontiera nel panorama delle racchette da tennis.

La nuova Pro Kennex Q15 310 assicura un accesso alla potenza dei colpi veramente molto ampio grazie al piatto corde da 105 pollici, alla maglia corde aperta da 16x19 con fori condivisi, al peso da 310 grammi senza corde ed alla sezione larga, la Q15 è destinata al tennista che cerca potenza!

La Pro Kennex Kinetic Q15 310  si distingue rispetto alla Q15 280 per il maggiore peso e la consistenza d'impatto che donano una maggiore capacità di generare inerzia ed una maneggevolezza leggermente inferiore per via dei 310 grammi unstrung.

Racchetta che si presta molto bene al tennista con problemi di braccio anche se non è necessario avere "il gomito del tennista" per utilizzare la Pro Kennex Kinetic Q15 310.

I nostri testers sono rimasti impressionati dalla capacità di questo telaio di generare colpi potenti, carichi di rotazioni per via dell'ampio sweetspot e dalla facilità di gioco, soprattutto in difesa!

Telaio che si presta molto bene al gioco di potenza, fatto di rotazioni e colpi spinti, così come a chi non possiede un livello di potenza altissimo, potrà apprezzare le grandi doti di facilità con cui si generano colpi potenti e profondi!

Grazie alla giocabilità, la fascia di competenza è molto ampia, dal giocatore di club buon livello, alla donna, fino ad arrivare al ragazzo/a.

Composizione: Graphite Spiraltech + 15g Kinetic Mass
Peso: 310 g.
Ovale: 105 sq.in/ 677 cm²
Bilanciamento: 31.0 cm.
Lunghezza: 27.5 in./ 70 cm.
Rigidità: 74
Profilo: 26 mm.
Schema Corde: 16x19
Tensione Consigliata: 23-30 kg
Corde Consigliate: Budello Naturale o Multifilamento
Fodero Racchetta: Incluso
 
 
 
 

 Q TECHNOLOGY

q_technology.jpg

Con la nuova tecnologia kinetic Q hanno spinto il kinetic system alla massima espressione agonistica  della  racchetta da tennis. Il kinetic mass è posizionato in simmetria lungo il profilo del piatto corde creando sullo  stesso i quattro angoli di un ipotetico quadrato , e ciò permette la ridistribuzione delle forze dinamiche  agenti sul piatto corde.
 
 
 
 
 
 
 
 
 ACTIVE DAMPING SYSTEM

CroceRossaVoi sapete cosa sente il vostro braccio dopo aver colpito la palla? Il “ritorno” delle vibrazioni. Il Kinetic System elimina completamente tutte queste sensazioni. Una volta che la palla lascia le corde della racchetta le microsfere di Kinetic mass si muovono usando tutta l’energia rimasta nel telaio. Noterete un piacevole comfort nel giocare e una riduzione drastica dell’affaticamento e del logorio del vostro braccio con un incremento delle precisione e della potenza del vostro gioco. Subito dopo che la palla lascia le corde della racchetta si attiva la flessibilità del telaio ed è il momento in cui le vibrazioni raggiungono il culmine. In una racchetta standard le vibrazioni raggiungono il manico; nel Kinetic System questa energia viene utilizzata per muovere le microsfere evitando così che le vibrazioni si possano propagare.

 

IONIC TECNOLOGY

ionic tecnology1Le Kinetic mass contenute all’interno delle capsule in condizioni statiche (racchetta ferma) hanno un numero uguale di cariche positive e negative che producono un ambiente elettrico stabile. Quando si muove la racchetta le Kinetic mass e le pareti delle capsule si caricano di energia elettrostatica. Queste cariche esercitano delle grandi forze (come potenti calamite) sulle Kinetic mass, le quali si respingono, si attraggono o aderiscono alle pareti delle capsule. Questa situazione attenua la potenzialità del Kinetic System.

 

 

 

 

SPIRAL TECH CARBON

Si tratta di una miscela unica di strati di grafite Spiral Tech e di grafite High Modulus che viene applicata per ottenere le migliori prestazioni dal telaio. La grafite Spiral Tech garantisce eccezionali doti di assorbimento per massimizzare la giocabilità del Telaio, mentre la grafite High Modulus fornisce la necessaria solidità e potenza. La grafite tradizionale presenta spazio tra gli strati (vedi Figura 1). In Spiral Tech Carbon i diversi moduli di grafite aderiscono completamente, combinandosi con Nano Epoxy, che garantiscono potenza assoluta, giocabilità e controllo.

Incordiamo con Babolat Sensor Expert Dual

Quanto Contano Le Macchine Incordatrici Nella Prestazione Della Racchetta.
Innanzitutto la corda giusta montata con tecniche errate, macchine incordatrici datate o incordatori poco esperti hanno ripercussioni negative sulla prestazione; macchine incordatrici moderne hanno tutte le tecniche, tecnologie e dettagli che permettono la giusta stabilita' della racchetta durante la fase di montaggio della corda (ad esempio il pre-stretch che permette un mantenimento maggiore della tensione).
Una macchina incordatrice datata o un errato posizionamento/errata pressione della racchetta negli appositi spazi puo' danneggiare e sformare il telaio della racchetta.
Le macchine piu' tecniche attualmente in commercio hanno dieci punti di contatto sul telaio al fine di distribuire uniformemente la pressione della macchina sulla racchetta; otto punti nella zona laterale del telaio e due punti agli estremi alto e basso.
Oggi le macchine piu' famose ed utilizzate al mondo sono le Babolat Sensor Expert Dual, Wilson Baiardo, e Tecnifibre.
Molti appassionati sono ancora (troppo) convinti che quello dell'incordatore sia un lavoro banale. Piano piano (troppo piano) anche i giocatori di club si stanno accorgendo dell'importanza di montare una buona corda, ma fanno poca attenzione a chi le incorda.
Come se una mano valesse l'altra. Niente di piu' sbagliato.
Non e' un caso se anche un Nadal, che viaggia senza incordatore personale, comunque in ogni torneo chiede che a incordare la sua AeroPro Drive sia sempre la stessa persona, sulla stessa macchina incordatrice.
Diffidate di chi si presenta come incordatore specializzato nei vialetti di un circolo e poi si scopre che usa una macchina datata, senza alcun strumento per verificare il lavoro che deve svolgere.
Il tutto per risparmiare tre euro, un'operazione che costa gia' poco nei negozi specializzati (dai 7 ai 10 euro), quando invece i professionisti pagano 25 euro (di sola manodopera) in un torneo pro.
Una cattiva incordatura rendera' poco performante la vostra racchetta, vi fara' giocare peggio e vi costringera'...... a cambiarla.
Meditate gente, meditate.
E poi affidatevi sempre ad un incordatore professionista riconosciuto.

Danieli Sport di Danieli Sergio Bruno
Partita IVA 00994840718
info@tennisdanieli.com
   PayPal | Bonifico | Contrassegno | Condizioni di vendita
Sviluppo piattaforma e hosting a cura di Argomedia.it
083918717161